Rasoio elettrico: come e quando usarlo

Tutto sul rasoio elettrico: come, quando usarlo e se portarlo in aereo

Il rasoio elettrico ha letteralmente stravolto il mondo della rasatura, consegnando agli uomini, barbuti e glabri, uno strumento potentissimo, portatile e versatile per radersi in maniera veloce, sicura e protetta.

Ma la domanda che le “new entry” della “Dry Shaving” o rasatura a secco si chiedono è questa: come posso usare un rasoio elettrico? Ci sono delle limitazioni nel suo utilizzo o delle specifiche accortezze? Posso portarlo con me nel bagaglio a mano durante una trasferta in aereo?

 Tutte domande lecite, che prima o poi qualsiasi uomo si troverà ad affrontare nella vita, specialmente quelle relative all’utilizzo ed ai vincoli del proprio rasoio.

Domande più frequenti quando si acquista un rasoio

  • Lo userai anche per radere la testa a zero?
  • I peli della barba sono duri e resistenti all’azione delle lamette rotanti?
  • La pelle è sensibile?
  • Viaggi molto ed hai bisogno di portare il rasoio con te in aereo?
  • Qual è il tuo budget per la spesa?

Queste sono alcune tra le più frequenti domande che ragazzi o uomini più adulti si pongono prima di acquistare il primo rasoio elettrico, ed è fondamentale capire anche il funzionamento di un apparecchio per la rasatura elettrico.

Come usare un rasoio elettrico

Prima di iniziare assicurati che ci siano i seguenti presupposti: 

  1. Per prima cosa la pelle da radere deve assolutamente essere asciutta e pulita: utilizzare un detergente per il viso delicato o una crema per effettuare uno scrub: ovvero assicurarsi che il viso sia privo di sebo (l’olio naturalmente prodotto dalla pelle) prima dell’utilizzo del rasoio elettrico.
  2. Mai esercitare troppa pressione sulla pelle: non è necessario andare ad incidere e premere troppo sulla pelle, soprattutto perché quei rasoi elettrici tendono a surriscaldarsi un po’ e non vorrai di certo andare ad accendere o bruciare la tua cute. E’ questa la motivazione per cui è buona norma iniziare sempre dalle zone cutanee più sensibili, come il collo, questo per evitare di entrare in contatto quando il rasoio è più caldo. Non è quindi necessario entrare in contatto con le zone della pelle più delicate.
  3. Assicurati che la pelle sia sempre piatta e tesa per bene: usa la mano che hai libera per distenderla, in modo che la macchina possa avere un buon angolo per tagliare i capelli ovunque. Inoltre è importante anche utilizzare dei rasoi ad angolo retto rispetto alla tua pelle. La qualità della rasatura ne risentirà e sarà sicuramente superiore.

E’ bello e rilassante radersi con un bel rasoio a mano libera o con uno shavette, ma la velocità di radersi con un rasoio elettrico è totalmente diversa ed anche più semplice da ottenere.

Rasoio elettrico per barbe morbide

Se la tua pelle è dura, ma sopra di essa hai una barba morbida un rasoio elettrico, dall’ottimo rapporto qualità-prezzo sarà la ricetta ideale per avere una rasata liscia, delicata e definitiva. 

In particolar modo per una pelle dura un rasoio elettrico di quelli di basso costo, economici porterà più danni che benefici, il che è tutto dire, o non vorrai mica avere il baffo letteralmente falcidiato dall’azione devastante del rasoio? Non credo proprio.

Per barbe dure

Se invece hai una barba e dei baffi folti, e nel mentre allo stesso tempo hai una pelle morbida e delicata (proprio come me), avrai bisogno di un rasoio di fascia alta con lame di elevata qualità e molta potenza nel motore, intesa come cavalli e prestazioni.

Nel caso in cui la tua barba si arricciasse molto e tendesse al crespo, l’unico rasoio che posso consigliarti è quello rotante come il Philips Norelco, un modello ottimizzato per pelli ricci e curvi.
Nel caso in cui la tua barba invece fosse liscia ed abbastanza gestibile (o magari stai diventando vecchietto e la tua barba si è leggermente raddrizzata), allora ti direi di propendere verso un rasoio elettrico Braun.

Per i calvi

Se hai bisogno di raderti la testa e il viso, un rasoio elettrico può essere davvero una buona opzione, specialmente se trovi un rasoio elettrico dalla duplice funzionalità, due piccioni con una fava.

I rasoi rotanti come il Philips Norelco sopra menzionato possono essere molto buoni per la rasatura della testa, anche perché andranno a seguire in maniera naturale l’andamento della testa.

In questo modo, anche in termini di budget andranno ad apportare un notevole risparmio complessivo, proprio perché non hai bisogno di strumenti differenti per radere entrambe le estremità della testa.

Come puoi notare, il budget ed i modelli di rasoi elettrici dipendono anche dalla barba e dalla tipologia cutanea sottostante.

Il budget da destinare ad un rasoio elettrico

Gli ottimi rasoi (che costano centinaia e centinaia di euro o giù di lì) sono stati designati e creati con materiali destinati a perdurare nel tempo.

Sono dotati di funzionali unità di pulizia, i quali al loro interno contengono fluidi specializzati nell’igienizzazione dell’intera apparecchiatura e le aziende stesse di rasoi vengono dei “blocchi” di testine regolabili intercambiabili, che vanno cambiate, a seconda del modello ogni 12-18 mesi. Molto dipenderà anche dalla frequenza delle tue rasature e dalla natura dei tuoi peli.

Posso portare rasoi elettrici sull’aereo?

Non è assolutamente vietato trasportare dei rasoi elettrici, questo perché sono dotati di sistemi di protezione create ad hoc per non lasciare esposte parti delle lame. Le potete trasportare dunque nel vostro bagaglio a mano.

Potrai inserire il rasoio nel contenitore porta-liquidi, in modo da renere più veloci e più snelle le disposizioni di controllo poste in atto all’aeroporto.

Diverso invece il discorso per lamette, rasoi a mano libera e shavette, per i quali vige un assoluto divieto di trasporto.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto