Perché il frigorifero non raffredda

Perché il frigorifero non raffredda?

Sono tanti i problemi di malfunzionamento che potrebbe presentare un frigorifero, non necessariamente datato, ma anche un modello comprato da poco. Uno dei problemi più ricorrenti riguarda proprio il non raffreddamento.

Perché succede che un frigorifero di punto in bianco smette di raggiungere la temperatura desiderata? Quali potrebbero essere le principali cause?

Prima di sostituire il frigorifero con uno nuovo o di chiamare un tecnico specializzato è possibile provare a capire autonomamente cosa c’è che non va nel funzionamento dell’elettrodomestico. Tante volte il guasto dipende da ragioni facilmente risolvibili senza spendere cifre esorbitanti, in quanto legate alla manutenzione, alla pulizia o alla rottura di un piccolo componente. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

In tantissimi casi un frigo non riesce a raffreddare per un’errata impostazione del termostato, spesso perché la leva è stata spostata in maniera inavvertita. In questa ipotesi si può fare una semplice verifica spostando la manopola del termostato al minimo e aspettando circa un’ora. Quando la regolazione non porta a miglioramenti allora è probabile che il termostato si sia guastato, problema semplice da risolvere acquistando online il pezzo di ricambio compatibile a circa 10 euro. La sostituzione, da fare a frigorifero spento, è un’operazione molto semplice e veloce.

Altre volte il mancato raffreddamento dipende da un problema legato alla porta che non si chiude bene perché le guarnizioni sono ormai rovinate o usurate. Questa situazione che non garantisce un buon isolamento e favorisce la dispersione del freddo fuori dell’elettrodomestico. Anche in questo caso si possono acquistare online le guarnizioni adatte al modello per proprio frigo spendendo una cifra piuttosto bassa.

Perché il frigorifero non raffredda: altre cause

Molte volte il frigorifero non raggiunge la temperatura a causa di un errato utilizzo, perché ad esempio riempito eccessivamente di provviste. Occorre ricordare che i cibi devono essere inseriti all’interno dell’elettrodomestico sempre a temperatura ambiente e gli scomparti non devono essere colmi. Bottiglie e alimenti devono rimanere distanziati dalle pareti interne del frigo di almeno 1 centimetro.

La formazione di ghiaccio nel freezer è un altro motivo che può incidere sul buon funzionamento dell’elettrodomestico. A questo riguardo una placca di ghiaccio potrebbe ostacolare il lavoro della ventola, impedendo di mandare in modo regolare l’aria fredda nel vano principale. In questo caso basta spegnere il frigo durante la notte per sbrinare il ghiaccio, senza dimenticare di posizionare bacinelle e stracci per raccogliere l’acqua disciolta. Sciolto il ghiaccio e una volta acceso, il frigo dovrebbe tornare a funzionare senza problemi e a raggiungere la temperatura prescelta.

In alcuni casi il frigo potrebbe non raffreddare come dovrebbe per problemi più importanti e che richiedono un intervento di tecnico, ma comunque risolvibili ad un costo contenuto, senza dover necessariamente acquistare un nuovo frigorifero.

Il guasto del compressore, ad esempio, è un caso molto ricorrente e che implica l’integrale sostituzione del pezzo. Operazione che deve essere eseguita solo da mani esperte, quindi da operatori qualificati.

Altra causa che comporta l’intervento di un esperto del settore riguarda il gas refrigerante. Una delle serpentine del frigorifero potrebbe presentare una perdita che deve essere riparata prontamente tramite una saldatura speciale. Finita l’operazione il funzionamento del frigo verrà regolarmente ripristinato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto