Donare sperma un mondo in continuo divenire

Donare sperma: un mondo in continuo divenire

Su Internet, e nel mondo, è sempre più ampio e complesso il mondo inerenti al donare sperma : non esistendo, infatti, una vera e propria regolamentazione che possa essere presa come riferimento da tutti, sono molti i gruppi e i forum dove diverse persone si ritrovano per poterne discutere ma soprattutto creare una vera e propria rete di comunicazione di dare e avere. Si trattano, infatti, di vere e proprie banche libere dove è possibile poter donare, senza particolari spese o controlli. Scopriamo meglio insieme di che cosa si tratta.

Autoregolazione nel donare sperma: come funziona

In Italia non esiste una precisa regolamentazione dello scambio di sperma tra il donatore e la donna ricevente, seppur sian decaduti anche i divieti, come da Consulta, inerenti alla fecondazione eterologa. Esistono però alcune regole da seguire: per esempio, il donatore dovrà essere maggiorenne (ma non oltre i 40 anni) e rimanere anonimo, e lo scambio non è previsto per donne single o per coppie lesbiche.

La realtà sotterranea di Facebook e dei donatori di sperma

Facebook si reputa utile nel poter mettere in contatto i donati di sperma e le donne riceventi della prestazione. Questo importante social, infatti, su diversi gruppi, permette di poter stabilire il contatto tra ambo le parti che potranno così scambiarsi informazioni e incontrarsi, oltre che poter così mostrare reciprocamente le proprie analisi e avere una certificazione del fatto che non siano note malattie sessualmente trasmissibili che potrebbero compromettere lo stato di salute della ricevente. Secondo diverse ricerche, lo scambio con il donatore avviene in luoghi in cui possa esserci intimità di scambio, come ad esempio le camere degli hotel: lo sperma raccolto verrà inserito dentro un barattolo sterilizzato, e la donna (in fase ovulatoria proprio in quel frangente) dovrà inserirlo subito nella propria vagina attraverso l’aiuto di una siringa. Si registra, però, molto spesso l’avvenuta di un vero e proprio rapporto sessuale.

Social e etica personale: un fatto che fa discutere

Queste esperienze ci insegnano come maggior parte dei social più importanti possono farci mettere in contatto anche con realtà ben diverse da come ce le immaginiamo, e per gli scopi più disparati. Gli esiti, seppur incerti, fa dividere l’opinione pubblica a riguardo, troppo spesso spaventata da rischi per la salute oltre che per fattori di tipo etico: come si comporterà poi un figlio avuto con questa metodologia, per far rivalere i propri diritti di figlio verso il genitore? Sono tutti dubbi leciti legati a questa pratica, che è sempre più diffusa.

Per concludere, sono diversi i metodi in cui si potrà venire in contatto, e stabilire, un vero e proprio rapporto di prestazione per poter acquisire lo sperma di un donatore, in modi più o meno leciti: bisognerà valutare quanto questo possa valerne seriamente la pena.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto