Come verniciare un mobile in legno

Come verniciare un mobile in legno senza esperienza

Sapere come verniciare un mobile in legno è molto importante, affinché non si incorra a danni ed errori, che potrebbero compromettere il nostro oggetto. Pitturare i mobili non richiede una grandissima esperienza, a meno che non si voglia fare questo per lavoro.

Ma cosa occorre per dipingere un mobile qualsiasi o vecchio che sia? Cercheremo di fare un passo alla volta, in modo tale da poterlo spiegare, anche per chi pitturerà per la prima volta.

Come verniciare un mobile in legno: cosa occorre?

Prima di spiegare come verniciare un mobile, il primo step è di conoscere i kit e tutto l’occorrente necessario per poter iniziare.

  1. Telo protettivo (in alternativa ricorrere a vecchie lenzuola o giornali)
  2. Tuta protettiva (in alternativa vestiti che non servono più)
  3. Guanti
  4. Nastro carta per proteggere le altre parti da non dover colorare.
  5. kit pennelli, vaschetta per dipingere e rulli.

La pittura ha diverse sfaccettature, quella per legno richiede un determinato processo, quella per un mobile laccato o lucido, un’altra ancora.

Come verniciare un vecchio mobile in legno: la preparazione

Dopo aver preso tutto l’occorrente, arriva la parte più interessante, ovvero come verniciare un vecchio mobile in legno. Seppur possa sembrare scontato, la preparazione richiede attenzione ad ogni dettaglio.

Verificare le condizioni in cui pitturare

Innanzitutto va allestita la stanza di lavoro. Preparare i nastri di carta occorrenti, affinché le restanti parti siano coperte doverosamente. In modo tale che l’ambiente arieggi e non si respiri e inali il cattivo odore della pittura, è opportuno aprire finestre e stanze.

L’ultimo passo, ma non per importanza, sarà quello di tutelare e quindi preservare i propri polmoni e pelle grazie ad una tuta protettiva e guanti.

Utilizzare lo stucco per riparare le zone danneggiate

Lo stucco apposito per legno, dovrà essere applicato sulle zone danneggiate, quindi scheggiate, bucate e graffiate, quindi, non su quelle intatte. Qualora ci fosse stucco in eccesso, quest’ultimo andrà tolto con l’uso di un coltello.

Qualora il mobile in legno fosse di grandi dimensioni, la soluzione più efficiente è senza dubbio quella di ricorrere usare la carta vetrata. La sua levigazione a mano consentirà di ottenere e risparmiare tempo ed energie.

Grazie ad un panno (purché sia pulito), bisognerà rimuovere ogni residuo depositato dalla levigatura, così come liberare la superfice da eventuali detriti o polveri.

Applicare il primer per verniciare un mobile in legno

Prima di pitturare l’oggetto in legno, bisognerà applicare e stendere il primer, adoperando un rullo o un pannello.

Il primo caso, è utile qualora fosse necessario lavorare su zone piane e ampie (senza alcuna cornice), mentre il pannello per lavorare su aree più complesse da raggiungere, come bordi o angoli.

Fatto ciò, occorrerà passare la carta vetrata a grana fine, in ogni area lavorata con il primer.

É arrivato il momento in cui si dovrà ricorrere alla pittura del mobile in legno. Andrà ricoperto l’oggetto, con un sottile strato di pittura per interni o in lattice e stenderla uniformemente.

Dopo ciò, andrà applicata la seconda mano. Il tempo necessario sarà per almeno 6 ore o meglio, se tutta la notte.

Andrà raschiato (leggermente) una ennesima volta, con la carta vetrata a grana fine, il mobile in legno.

È vivamente consigliato, evitare di toccare il mobile in legno per almeno 2 o 3 giorni. In modo tale che quest’ultimo, non si graffi o rovini dopo averlo pitturato per bene.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto