Basilicata 5 luoghi da esplorare

Basilicata: 5 luoghi da esplorare

Basilicata: la Regione offre territori inesplorati dove perdersi, ma anche tradizioni e prodotti locali molto interessanti. I turisti che arrivano qui trovano chiese rupestri, parchi naturali e strutture ricettive all’avanguardia.

Si può organizzare un tour enogastronomico in casa riscoprendo i gusti trovati durante la vacanza su http://www.saporideisassi.it, e-commerce che vende eccellenze provenienti da tutto il sud Italia ed anche dal resto d’Italia, con una corposa sezione dedicata ai migliori distillati del mondo.

Quali sono i 5 luoghi più belli della Regione da visitare e da scoprire, anche dal punto di vista enogastronomico?

Basilicata: le città dei Sassi da scoprire

La Regione ha 131 Comuni, divisi però in due soli capoluoghi di provincia, Potenza e Matera. Questa seconda località è stata Capitale Europea della Cultura nel 2019, mentre la prima è capoluogo di Regione.

Il territorio è montuoso e collinare. Si presta bene a viaggi ed escursioni in gruppi di poche persone. Gli agriturismi e le strutture ricettive non mancano, complice anche la vicinanza con la Puglia.

Il clima cambia da zona a zona. Così, chi ama le zone di montagna trova anche qui un clima adatto alla sua voglia d’avventura. Quali sono le località che rendono unico questo territorio?

Matera

La città dei Sassi per eccellenza ospita grotte con reperti e pitture risalenti al Paleolitico. Alcune iscrizioni risalgono a 9000 anni fa. I Sassi si possono esplorare a piedi, accompagnati da guide esperte. Ci sono sparse nella zona anche chiese rupestri, con strutture ipogee che risalgono ai primi cristiani. La cultura qui esplode anche in attività di danza e di teatro, che torneranno alla prima occasione utile.

Potenza

Potenza è nota per alcuni palazzi storici di tutto rispetto. Palazzo Loffredo all’epoca era la tenuta dei signori locali e oggi è una galleria civica: è solo una delle tante realtà storiche che si possono trovare in Basilicata. Risale al 1600.

Gli altri palazzi storici che si possono trovare qui sono:

  • le Porte di Potenza,
  • il Teatro Stabile,
  • il Palazzo del Governo,
  • il Tempietto di San Gerardo,
  • la Chiesa di San Francesco.

La città è anche la sede del Museo archeologico della Basilicata.

Trecchina

Trecchina è un piccolo paese sulle montagne. In autunno, si svolge qui un particolare Festival della castagna. Gli abitanti e i turisti raccolgono le castagne sulle montagne e le strutture ricettive preparano dei piatti tipici (dolci e secondi soprattutto) usando quanto raccolto.

La castagna diventa qui anche uno street food, oltre che un simbolo del territorio. Durante il Festival, ci sono un mercatino e serate di musica in danza. Per l’occasione, il piccolo centro si veste a festa e tutti sono coinvolti con giochi e animazioni.

Maratea

Maratea è la tappa obbligatoria durante il periodo estivo. I turisti approfittano di 32 chilometri di spiaggia e possono contare anche sull’ospitalità locale. Il paese è molto vivace anche nel periodo invernale e offre prodotti tipici interessanti. Qui si può trovare la statua di Cristo Redentore, realizzata nel 1965.

Melfi

Melfi è una città fortificata, basata su un castello e su possenti mura. Qui, l’atmosfera medioevale si associa a un territorio inesplorato, che si può conoscere con l’aiuto di una guida. La sua posizione strategica l’ha resa protagonista di diverse battaglie storiche. Restano di quell’epoca la chiesa rupestre, il castello e diversi palazzi storici.

Nel 1845, si riuscì anche a scoprire una nuova chiesa rupestre, quella della Madonna delle Spinelle.

Piatti tipici della Basilicata

La Basilicata è nota anche per i suoi gustosi piatti tipici. Quali sono? La focaccia strazzata è un mix di pepe e origano, alla quale si aggiungono pezzi di pomodoro. Si usa come cibo di strada e come antipasto.

Come primo piatto, sono molto apprezzate le lagane e ceci. Sono delle fettuccine, a cui si aggiungono aglio, olio, pomodoro e ceci. Non mancano tantissime varietà di salsicce e il caciocavallo come da tradizione.

Per i vini, qui si produce l’Aglianico del Vulture, un vino rosso di media gradazione ideale per un pranzo da queste parti.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto